Un segreto sull’atterraggio “a vista”



Spesso si dice agli allievi pilota che gli aerei atterrano sempre da soli (beh, insomma…quasi sempre!). Tutto quello che il pilota deve fare è condurre il velivolo verso la pista e giocare pigramente con l’acceleratore!

In effetti, nel momento in cui riusciamo a vedere la pista di atterraggio, non dobbiamo far altro che mantenerla, visivamente, appena al di sopra del cruscotto del nostro aereomobile e ci avvicineremo a lei inesorabilmente scendendo di quota con rateo costante.

Nella fase di atterraggio risultano fondamentali i 6 strumenti di volo che abbiamo visto nelle lezioni precedenti ma in particolare occorre tenere sott’ occhio: il Variometro e la Velocità.

Dobbiamo prestare attenzione che l’aeromobile scenda di quota con un rateo costante: il valore del rateo da mantenere ci viene indicato nelle
carte di navigazione, ma con l’esperienza, possiamo stimare noi il rateo di discesa adeguato applicando il trucco appena menzionato.


Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 2426 iscritti! Con l'iscrizione accetti la nostra Privacy Policy.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.