FlightGear v2.8.0 – Recensione

Quello di cui andiamo oggi a parlare è un prodotto rilasciato dal FlightGear team e specificatamente ci riferiamo al modello FlightGear v2.8.0, che altro non è che un simulatore di volo open-source. Le funzionalità proprie di questa versione sono svariate e rispetto alle versioni precedenti si notano dei notevoli miglioramenti oltre che delle correzioni di bug preesistenti.

Tra le tante implementazioni presenti, troviamo il traffico AI, modelli di dinamica, ed è presente un supporto per le texture.
Inoltre è stata migliorata la grafica degli edifici 3d, si nota un più adeguato posizionamento degli oggetti, la segnaletica dell’aeroporto è in modalità 3d, ed è insita nel software la commutazione tra l’estate e l’inverno.

Per quanto riguarda il codice del modello FlightGear nucleo, questo supporta ora un sistema flessibile di rendering 2D in modo tale da poter modellare in maniera più accurata e personalizzata il display della cabina di guida e della strumentazione complessa presente.

Sono state apportate migliorie ai modelli presenti di default, e sono stati aggiunti anche dei nuovi velivoli.
Qualora si decidesse invece di voler scaricare dei nuovi scenari, il software dispone di un nuovissimo sistema automatizzato, decisamente più intuitivo.

E’ interessante notare che nella versione che stiamo trattando, ossia FlightGear v2.8.0, la modellazione atmosferica ha subito dei miglioramenti e ciò si deduce chiaramente dal modo in cui viene diffusa la luce, dalla foschia presente sul terreno e dalle nuvole tridimensionali presenti.

Tra le novità, risalta agli occhi la presenza del “progetto Rembrandt”, un esperimento che è possibile abilitare in qualsiasi momento lo si desideri, e che permette di ottenere ombre in real time, un supporto per la presenza di maggiori fonti di luce, come ad esempio le luci di atterraggio, le luci degli strumenti, i faretti direzionali di terra, così come i fari rotanti che vanno ad illuminare lo scenario circostante.

Ma le novità offerte da questo progetto non si fermano qui; è bene annoverare anche la presenta di altri e diversi effetti visivi, quali la visione notturma, la grana della pellicola, la profondità degli effetti di campo, la fisheye, oltre che l’effetto di distorsione assolutamente in tempo reale.

E’ bene sottolineare il fatto cheFlightGear è utilizzato nel mondo da tutti gli amanti del volo simulato per il desktop, in ambiti universitari, per ricerche personali, per molteplici lavori di ingegneria aerospaziale e anche per presentare delle mostre interattive il più reali possibile.

All’interno del database sono quasi 500 gli aerei presenti, con scenari senza soluzioni di continuità, un ambiente multi-player diffuso a livello mondiale, i dettagli cielo sono tanti e sono il più realistici possibile, così come sono variegate le opzioni di rete, i supporti per una visualizzazione multipla, un linguaggio di scripting decisamente efficace e potente e un’architettura dallo stile aperto.

La cosa che più di tutte dovrebbe farci riflettere e quindi decidere di provare FlightGear v2.8.0 è sicuramente il fatto che, essendo un open source, il simulatore descritto non appartiene alla singola persona, al singolo sviluppatore, ma è di proprietà di tutti coloro che decidono di avvicinarlo, e che hanno quindi il diritto di migliorarlo e personalizzarlo in modo da renderlo unico.

Potrebbe interessarti anche..
Avioshopping è il negozio online per piloti, appassionati e per tutti coloro che vogliono conoscere
Ancor prima dell'avvento di internet, con il negozio "La Bancarella Aeronautica", FS-Center era già un
Per chi vuole provare a volare molto più in alto e molto più velocemente di
FlightGear è un simulatore di volo open-source. Supporta una varietà di piattaforme tra cui Windows,
lo slogan è: Il cielo è il limite! Ora chiunque può godersi il divertimento la

Commenta questo articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*